Marketing e strategia del posizionamento

Parlando di Marketing e strategia è necessario affrontare il tema del posizionamento

Ci sono fior di manuali sul posizionamento, (i padri fondatori del concetto sono Al Ries e Jack Trout) qui voglio darti una idea di base che ti consenta però di fare un’analisi della tua comunicazione per far si che il pubblico recepisca il tuo messaggio nel modo migliore. 

Ma cos’è il posizionamento? possiamo definirlo in maniera semplice come ciò che comunichi ed entra nella mente delle persone, quello che percepiscono di te, della tua azienda e del tuo prodotto/servizio. 

Rispettando il mio stile voglio darti un qualcosa di semplice e pratico che attraverso un esercizio ti consenta di costruire la tua strategia di marketing e il tuo posizionamento. L’esercizio si suddivide in 4 fasi di analisi (servono carta, penna e buona volontà!!):

  1. Individua il tuo cliente ideale 
  2. Individua e analizza, se ci sono, i tuoi competitor
  3. Crea il tuo Elevator Pitch
  4. Trova il tuo stile

1 – INDIVIDUA IL TUO CLIENTE IDEALE

Questo ti aiuterà ogni volta che dovrai comunicare un messaggio. 

  • Determina: sesso, età, lavoro, educazione, interessi, posizione geografica ecc. 
  • Qual’è il suo obiettivo? 
  • Che valori ha?
  • Cosa vuole raggiungere? e quali difficoltà incontra?
  • Dove si informa?
  • Cosa può aiutarlo e/o come posso essergli utile?

Inizia a rispondere a queste domande e fissa le caratteristiche del tuo cliente ideale su carta! 

2 – INDIVIDUA E ANALIZZA, SE CI SONO, I TUOI COMPETITOR

Se nel tuo mercato ci sono competitor, tranquillo! è un buon segno! Se infatti non ci fosse nessuno sarebbe molto più rischioso avventurarsi in una nuova impresa (o hai un idea davvero innovativa e utile oppure, molto più probabilmente, il mercato non sarà pronto a recepire il tuo messaggio).

Individua i tuoi concorrenti e analizza:

  • La presenza: come e dove compare, che tipo si sito usa, che tipo di aspetto ha
  • La comunicazione: quali benefici evidenziano nel loro prodotto/servizio, come parlano, cosa dicono.
  • Il processo di vendita: se è attivo un “Funnel” di vendita entra e analizza i vari passaggi e i messaggi che comunica. Accedi ai suoi canali sociali.

Raccolte le informazioni inizia a pensare ad un set di questi elementi (presenza, comunicazione, processo di vendita) con un approccio opposto a quello che hai riscontrato: differenzia il tuo messaggio. 

3 – CREA IL TUO ELEVATOR PITCH

Prima di darti qualche spunto definiamo il concetto di Elevator Pitch: la capacità di comunicare in pochi secondi chi sei, cosa fai, che differenze hai dagli altri, perché le persone devono scegliere te e quale impatto negativo avranno se non ti sceglieranno. 

Per creare un Elevator Pitch interessante e completo rispondi a queste domande:

  • Chi sei e cosa succede acquistando il tuo prodotto/servizio? Dai una spiegazione sintetica e dettagliata
  • Cosa fai di diverso rispetto agli altri? Comunicalo per chiarire subito le differenze dai tuoi competitor
  • Cosa succede se gli utenti non accedono ai tuoi prodotti/servizi? Evidenzia i problemi che hai individuato studiando il tuo cliente ideale e fai notare come non li risolverà senza il tuo aiuto. 

Modifica, correggi, sistema e collega le tre frasi che avrai scritto rispondendo alle domande! Questo sarà il tuo biglietto da visita che dovrai imparare a memoria. 

4 – TROVA IL TUO STILE

Ok, hai lavorato sul tuo mercato di riferimento: individuato e studiato il tuo cliente ideale, individuato e studiato la tua concorrenza e creato la tua presentazione in maniera impeccabile. Ora devi metterci del tuo, quello che senti dentro, che vuoi comunicare deve rispecchiarsi nella tua volontà di dare valore al tuo cliente ideale e nel differenziati dalla concorrenza. Rileggendo il tuo Elevator Pitch devi sentire la consapevolezza di essere rappresentato appieno da quelle frasi!

Sviluppa questi 4 elementi e avrai le radici di un posizionamento corretto insieme ad una nuova visione del tuo business: tutto apparirà decisamente più chiaro. 

È fondamentale ripetere questo processo in maniera dedicata per ogni linea di prodotto che intendi immettere sul mercato.

Se vuoi far 2 chiacchiere con me su questo tema contattami qui!

Condividi questo contenuto:

1 commento su “Marketing e strategia del posizionamento”

  1. Pingback: Ripartenza, quali sono le opportunità peri il digitale | Giovanni Coda Mer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<div align="left"><h6><font color="white">INFORMATIVA<br><br> Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. I cookie di terze parti sono bloccati finché non vengono accettati cliccando sul pulsante "Accetto". <br>Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. <br><br></font></h6></div> Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi